top of page
  • Immagine del redattoretaphros

Le bellezze della Gallura preistorica

Aggiornamento: 17 apr 2023


Una serie di itinerari permette al visitatore di addentrarsi nel cuore di una terra dove la presenza umana antica, evidente nelle architetture civili, culturali e funerarie, ben si inserisce, spesso ancor oggi, in contesti paesaggistici intatti: gli stessi ambienti, tra rocce e macchia mediterranea, che hanno ispirato all'uomo, nei tempi remoti nei quali la sua opera sapeva fondersi con la natura, come poter vivere e prosperare in un territorio tanto bello quanto aspro.

L'opera comprende una sintesi aggiornata delle vicende della Gallura preistorica, dal Neolitico antico, quando fu terra di passaggio delle correnti commerciali legate al traffico dell'ossidiana, fino all'età del Bronzo, con il fiorire della civiltà nuragica e l'occupazione integrale del territorio. I monumenti e le aree acessibili al pubblico sono puntualmente descritti in schede ricche di notizie e corrredate di un'adeguata bibliografia. Un puntuale apparato cartografico consente infine al visitatore di raggiungere agevolmente i siti.




Paola Mancini è di Loiri Porto San Paolo e risiede a Olbia; si è laureata a Cagliari in Lettere Classiche con una tesi sulla preistoria gallurese e si è specializzata in archeologia a Firenze discutendo una tesi sulle rotte transmarine dell'ossidiana e della selce.

È collaboratrice della Sopraintendenza per i Beni Archelogici per le Provincie si Sassari e Nuoro, con la quale ha codotto alcuni scavi archeologici in Gallura, Baronia e in Sarcidano.

Ha diversi incarichi con Pubbliche Amministrazioni, in particolare in relazione allo studio dei Beni Storico-Archeologici per la redazione di Piani Urbanistici ed è impegnata in attivtà di didattica e divulgazione del patrimonio archeologico della Sardegna.

L' esperienza dell'autrice è molto diversificata: dagli scavi archeologici all'archeologia preventiva, dalla ricerca alla divulgazione tramite pubblicazione dei dati di censimenti e studi territoriali, dalle attività di docenza sul patrimonio culturale della Sardegna alla catalogazione e allestimento di raccolte museali, dalla schedatura di beni alla consulenza nella redazione dei Piani Urbanistici. Elabora e segue progetti di percorsi, mappati con GPS ed elaborati in ambiente GIS, che seguano le antiche vie di comunicazione e li rendo fruibili e tematizzati.



All'interno del libro è possibile trovare:

  1. storia

  2. arte

  3. cronologia (p. 10)

  4. itinerari (p. 82)

  5. fotografie e descrizioni dettagliate per loro

  6. schemi circostanziati

+(Edifici storici in quasi ogni luogo; Per esempio: Olbia, Palau, Buddusò, Tempio, Golfo Aranci ect...)


A cura di Anastasia Isoni e Sabrina Petrosi


29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page